Febbraio 3, 2023

Consigli utili per i pazienti affetti da prostatite acuta o cronica

Consumare pasti possibilmente caldi e ad orari regolari.
Eliminare o ridurre, nel periodo acuto, in modo molto drastico i cibi piccanti e le carni di maiale, gli alcolici, l’uva, i pomodori ed altri cibi che possano acidificare le urine come : Cioccolato, Asparagi, Insaccati, Acciughe, Peperoni, Cipolle, Cavolfiori, Broccoli, Spezie, Peperoncino e le BEVANDE GASSATE.
Bere almeno un litro di acqua al giorno in modo tale da consentire un regolare ed adeguato apporto idrico all’organismo.
Assumere decongestionanti naturali e vitamine, quali:

A) ESTRATTO DI CRANWBERRY ;
B) SERENOA REPENS ;
C) L’UVA URSINA ;
D) IL LICOPENE ;
E) VITAMINE A, C, E
F) IL TÈ VERDE

Favorire la regolare funzionalita’ intestinale con un’alimentazione equilibrata.
In caso di stitichezza assumere liquidi e consumare alimenti ricchi di fibre vegetali, scorie (pane integrale, verdure cotte a foglia larga, spinaci, frutta cotta).
In caso di diarrea, evitare gli alimenti che hanno effetto stimolante sulla peristalsi come brodo di carne o di verdure, insaccati, uva, fichi, latte, formaggi fermentati.
Gli Alimenti qui di seguito elencati producono gas, non abusarne: Legumi, Broccoli, Cavolfiori, Verza, Fagioli, Cipolle, Funghi, Cetrioli, Formaggi Freschi e naturalmente le Bevande gassate.

STILE DI VITA:
Evitare di praticare sports potenzialmente traumatici per la ghiandola prostatica (bicicletta, motocicletta, equitazione).
Passeggiare e praticare attivita’ sportive rilassanti (nuoto, corsa moderata, ginnastica a corpo libero ecc…)
Cercare di evitare se possibile attività sedentarie o comunque la posizione seduta (come la guida di autoveicoli) per lunghi periodi.
Curare l’igiene personale ed in particolare quella intima, soprattutto in presenza di emorroidi e praticare un’adeguata terapia medica.
Svolgere una regolare attivita’ sessuale senza eccessi, evitando periodi prolungati di astinenza ed evitare il coito interrotto.
Cercare di non indossare biancheria e pantaloni troppo aderenti.